Home / Radio / Interviste / Angelo Duro torna a Catania con lo spettacolo “Perchè mi stai guardando?”.

Angelo Duro torna a Catania con lo spettacolo “Perchè mi stai guardando?”.

angelo

La prima volta che ho intervistato Angelo Duro mi ero preparata a bomba: è stato totalmente inutile, ha ribaltato qualunque idea potessi avere per “dirigere” il discorso, destabilizzandomi, ma soprattutto divertendomi, al punto da lasciarmi senza fiato per le risate.

La seconda volta, mi sono detta, lo lascerò fare, tanto lo farebbe comunque: irriverente, disarmante, sottile, ironico, quasi LETALE; ma questi aggettivi non sono sufficienti per definire la cominicità del palermitano Angelo Duro, ovvio, uno che, secondo me, è sempre in grado di stupire, forse perchè è ancora in grado di stupir-si.

Ma credo ci sia molto, molto altro, cominciando dalla capacità di costruire un linguaggio (e un paralinguaggio) unico, riconoscibile, quasi un codice d’accesso per i suoi “adepti”, quelli che, se non parlano la sua lingua, la comprendono di certo, perchè solo un pubblico acuto “legge” appieno Angelo Duro.

Del cinismo come atteggiamento di vita ha fatto la propria bandiera, un’armatura formidabile per poter dire qualsiasi cosa, beffandosi della società e dei suoi stereotipi.

E non credo sia un caso se il suo pubblico è trasversale dal punto di vista generazionale, una cosa però è certa: Angelo Duro riempie i teatri portando sul palco solo se stesso, ma, forse, anche tutti noi, tanto è vero che il titolo del suo spettacolo “Perchè mi stai guardando?”, a leggerlo bene, pone una connessione ben chiara fra noi e lui.

Forse avrei dovuto chiedergli, senza troppo pudore, se, alla fine dei giochi, sta “sparlando” proprio di noi…

Magari, la prossima intervista, tanto sta già preparando un nuovo spettacolo per il prossimo Autunno, intanto però “Perchè mi stai guardando?” torna a Catania, il 22 Marzo al Teatro Metropolitan, come ci ha raccontato in Salotto qualche giorno fa.

Eccovi l’intervista integrale.

 

Articolo di Antonella Insabella