Home / Notizie / Musica / Il Ritorno di Celeste!

Il Ritorno di Celeste!

cover-singolo

E’ uscito in digital download “Antropofagico I” nuovo progetto discografico di Celeste, che prevede altri 2 Ep in uscita tra l’autunno 2019 e gli inizi del 2020.

Celeste sarà impegnata in tour a partire dal 17 giugno a Londra nello splendido Barbican Hall in apertura di tre shows della stella della musica brasiliana Milton Nascimento (in passato ha collaborato con Herbie Hancock, Sarah Vaughan, Paul Simon, James Taylor, Peter Gabriel, Pat Metheny, Gilberto Gil, Caetano Veloso per citarne alcuni): Amsterdam (21 giugno) e Parigi (6 luglio). Il 29 giugno presenterà l’Ep a Londra con un proprio live.

In contemporanea all’Ep  sarà in rotazione radiofonica il brano “La Marinera” (scritta da Tony Canto, che in passato ha pubblicato un disco in Brasile e attualmente è anche produttore di Mannarino),e sarà online il videoclip. Il brano parla di una donna che ha avuto una vita difficile sin dalla nascita, che è fuggita dal suo Paese d’origine, che ha viaggiato con una barca tra le onde del mare più scuro ed è finita per strada, una donna dal cuore di un tamburo, ma che ha sempre mantenuto la dignità del suo paese negli occhi, la speranza di amare, e la voglia di costruire la sua vita altrove, una canzone che esprime il contrasto vivente tra felicità e sofferenza, tra malinconia e allegria, dove però vince la vita, l’amore puro e il senso della felicità. A completare latracklist: “Lembra” scritta da Chico Adnet (un samba tradizionale rivisitato in una chiave nuova, con un andamento ritmico caratterizzato suoni elettronici moderni) “Algum Dia” (un samba arricchito dal suono fiati, scritta da Haroldo Mauro Jr, che in passato ha collaborato con due icone del samba come Edison Machado e Milton Banana) e “The Disease Of Dreaming” (una bossa in inglese mischiata a diverse influenze che la rendono interessante, scritta da Giuliano Castagna e Celeste).

celeste-foto-2

Io sono molto felice di questo lavoro perché questa mia passione inizialmente é nata grazie alle collaborazioni che tanti artisti italiani hanno avuto con artisti brasiliani creando opere meravigliose e indimenticabili. Io ho amato Mina, Sergio Endrigo, Ornella Vanoni, Ungaretti, che ha registrato un’opera meravigliosa con Vinicius de Moraes racconta Celeste-. Ma la passione è cresciuta soprattutto perchè ho avuto la fortuna di incontrare in questo percorso diverse persone che mi hanno guidata, aiutata, e illuminata: a partire dai direttori artistici Tony Brundo e Tony Canto, con cui ho condiviso da subito il mio interesse per la musica brasiliana. Il musicista Mauro Refosco (percussionista dei Red Hot Chili di Peppers, di David Byrne,dei Talking Heads) si è occupato delle percussioni di questo progetto; Haroldo, grande pianista, grazie a lui ho conociuto anche Chico Adnet (che ha lavorato con Edu Lobo, Chico Buarque,Vinicius de Moraes) anche lui un artista con un’esperienza incredibile, una carriera musicale molto importante, si è mostrato da subito molto gentile con me, dandomi anche lui una delle sue canzoni, “Lembra”, mi sono sentita onorata e felicissima pr questo”.

La mia idea per questo nuovo progetto è andata a maturare nel tempo prosegue Celeste sentivo la necessità di inserire in questo le sonorità che più mi appartenevano e di poterle presentare e spiegare in un determinato modo, come un mio percorso interno, come fasi, come un albero ricco di rami, in cui ogni ramo rappresenta una sonorità specifica di una cultura, di un’influenza, di un determinato territorio o momento storico, ma ogni ramo è parte fondamentale di quell’albero. Allora è nata l’idea di fare un trittico di Ep con tre idee sonore diverse: il primo con un impronta decisivamente brasiliana; il secondo EP avrà un sound più internazionale, funk, jazz, blues and soul e il terzo avrà un suono che riunirà tutte queste influenze ma con un sound più personale, distintivo e caratteristico.”