Home / RSC NEWS / Lucia Sardo al Taormina Film Fest.

Lucia Sardo al Taormina Film Fest.

Spumeggiante e iper-comunicativa, come sempre, Lucia Sardo torna nel Salotto di Radio Studio Centrale, in vista dell’ anteprima del film “Picciridda” di Paolo Licata, in concorso al Taormina Film Fest.
Il film traduce in immagini il successo letterario di Catena Fiorello,  mantenendone anche il titolo originale; la stessa autrice ha supervisionato il progetto con grande cura e attenzione per la propria “creatura”.
Lucia interpreta nonna Maria, figura fondamentale nella vicenda della ragazzina Lucia , al centro delle vicende del film: “un personaggio che ho amato profondamente, meraviglioso, all’inizio è durissima, ma poi, man mano che la storia prende forma, si capirà perché.”
Lucia non vuole, giustamente, “spoilerare” nulla, tanto più che il 5 Luglio sarà proprio un’anteprima nazionale, ma chi ha letto il romanzo sa molto bene che la vicenda narrata da Catena Fiorello è ambientata in una Sicilia degli anni ’60, ben lontana dal boom economico dello stivale, tanto che i genitori della piccola Lucia emigrarono in Germania, lasciando la bambina nelle mani della nonna e, si sa, crescere una ragazzina non è mai facile, come spiega la stessa Sardo: “un tempo c’erano queste nonne FORTI…io girando questo film ho pensato tanto a mia nonna Carmelina, anche lei era molto dura! Mi viene in mente quando mi diceva “se per caso qualcuno ti ferma per strada e ti dice vieni qua ti voglio regalare una caramella, guai se accetti!”. Queste donne dovevano garantire la cura di queste bambine. Educare alla sopravvivenza, non renderle fragili.”
Un mondo duro, quello di “Piccirida”, che verrà “svelato” al pubblico del Taormina Film Fest, ma intanto Lucia ci racconta anche questo anno lavorativo intenso, impegnativo e pieno di soddisfazioni.
Dopo la produzione del Teatro Stabile “La Rondine”, portata sul palco insieme all’attore Luigi Tabita, è arrivata anche “Pescheria Giacalone” di Rosario Lisma, che, come sottolinea Lucia: “E’ arrivato come fosse la sorella per così dire povera de La Rondine, ma ci ha regalato grandi soddisfazioni parlando della Famiglia con ironia, ma anche amarezza, infatti questo spettacolo continuerà a girare.”
Insomma il Teatro è vivo, vivissimo e la nostra ne è testimonial autentica.
Ma, intanto, attendiamo di vederla al Taormina Film Fest, evento per cinefili, ma anche amanti del Glamour ai quali farà piacere sapere che, la nostra, indosserà un Kimono in chiave sicula…
(Articolo di Antonella Insabella)                                                          (Intervista Integrale  ⬇⬇⬇⬇)