Home / Radio / Interviste / Valeria Raciti, vincitrice di Masterchef 8, si racconta in Salotto.

Valeria Raciti, vincitrice di Masterchef 8, si racconta in Salotto.

bty

Il pubblico televisivo le ha voluto bene e l’ha sostenuta dalle prime puntate.

Dopo averla conosciuta e ospitata all’interno del programma “Il Salotto” , capisco benissimo il motivo: Valeria Raciti, siciliana, vincitrice dell’ultima edizione di MasterChef ha un sorriso contagioso e una garbo che ti conquistano subito.
Ma c’è di più; Valeria ti sembra proprio di conoscerla da sempre, la sua voce pacata e la dolcezza dei modi ti fanno venire subito voglia di chiederle: mi inviti a pranzo?

E lei, lo sappiamo con certezza, non avrebbe nulla in contrario, abituata com’è, da sempre, ad apparecchiare la tavola per tanti amici.

Deve averlo imparato da Nonna Maria, come ci spiega lei stessa: “Mia nonna si dilettava ai fornelli ed io con lei; il mio mondo era diventato la cucina, ci passavo tanto tempo, ci facevo i compiti, sempre immersa negli odori, per cui innamorarsi è stato inevitabile. A Masterchef ho sempre menzionato la sua famosa spaghettata, perchè era il piatto che la rappresentava più di tutti, era quello che serviva a cena anche quando doveva improvvisare una cena per venti persone; casa sua è stata sempre un punto di ritrovo per tutti, parenti e amici.”

Perchè la cucina e la tavola, in fin dei conti, sono i luoghi di condivisione per antonomasia, i luoghi del cuore in cui l’amore è il vero ingrediente segreto.

E Valeria, di amore, ne mette davvero tanto, non è un caso se il suo libro di ricette si intitola “Amore Curiosità Istinto. La mia cucina felice”.

Col senno del poi, e con tutte le cose che sono cambiate nella propria vita quotidiana, Valeria ha capito di avere lanciato un messaggio, con la propria presenza all’interno del noto programma televisivo che ne ha visto la vittoria finale, come racconta lei stessa: “Nella vita tutti abbiamo diritto ad essere felici e ad avere una seconda chance, se la prima ce la siamo giocati male”.

(Articolo di Antonella Insabella) Intervista Integrale ⬇⬇⬇