Current track

Title

Artist


BRASS JAZZ STREET

Scritto dail 2 Ottobre 2013

brass jazzDAL 3 AL 27 OTTOBRE 2013 – LA CARTIERA / via casa del mutilato, 8 – Catania

“Percorsi d’Autunno”, la stagione organizzata dal Comune di Catania, si è arricchita di una nuova rassegna musicale, diretta. dal 3 al 27 ottobre nel centro storico di Catania: “Brass Jazz Street – October CyTy Fest”, direttore artistico Renato Lombardo.

In conferenza stampa:

“Si tratta di un programma – ha detto Lombardo – tagliato su misura della città, un festival dei talenti etnei che oggi hanno una quotazione nazionale e anche internazionale e nessuno lo sa. Ed è degradante che musicisti di questo valore non abbiano avuto spazio e visibilità proprio nella loro città”.

Il luogo in cui la rassegna si svolgerà è particolarissimo: la via Casa del mutilato verrà trasformata in una galleria coperta, come una sorta di gigantesco bus capiente 150 persone, chiusa sui lati da pareti fatte con scenografie degli spettacoli del Teatro Stabile opportunamente reinterpretate e sul fondo, dalla parte di via di Sangiuliano, dal palco su cui si esibiranno gli artisti. Dal lato di piazza Teatro Massimo, invece, ci sarà il portale d’accesso. All’interno della galleria ci saranno tavolini e una zona di food and beverage e un ristorante.

“Questa rassegna – ha detto Licandro – organizzata anche con il patrocinio dell’Assessorato alle Attività produttive e Centro storico, riporta nuovamente Catania, un tempo una delle capitali italiane del jazz, sulla scena nazionale e internazionale. E il “Brass Jazz Street” interpreta perfettamente lo spirito di Percorsi d’Autunno: un’offerta culturale mostrata nel suo intimo intreccio con i luoghi della città, perché i cittadini riacquistino consapevolezza del nostro patrimonio monumentale e artistico, perché si rivitalizzi il centro storico facendolo tornare a una sua vocazione mortificata nell’ultimo decennio dall’indifferenza e dal disprezzo della bellezza. Sono felice che anche Renato Lombardo stia dando un contributo alla rinascita della città, quel nuovo ‘patto sociale’ che intende rimettere in piedi e rilanciare Catania per tutto quello che di bello riesce a offrire”.

“Nel 2003 – ha detto Lombardo – abbandonai la città dove nel 1989, con Enzo Bianco sindaco, avevamo cominciato il percorso dei Caffè concerto. Allora piazza Teatro Massimo era invasa dai bus, dai venditori ambulanti e dalle prostitute e c’era da riportare la civiltà. Lo facemmo attraverso la musica e fu una vera rivoluzione. Adesso si tratta di ricominciare da capo. L’idea di questa rassegna mi venne tre anni fa, quando tornai a Catania dopo aver lavorato a lungo a Parigi e negli Emirati, ma non ne accennai nemmeno alla passata Amministrazione dopo aver visto addirittura un ring di pugilato in piazza Teatro Massimo. Con la nuova Amministrazione invece siamo in sintonia e stiamo realizzando questo sogno. Quello di strappare, grazie alla musica, una piccola via del centro storico agli spacciatori, ai bulli, agli incontinenti e ai clochard”.


Continua la lettura

Prossimo post

ARGENTO VIVO


Thumbnail