Current track

Title

Artist

Background

LP- THE ONE THAT YOU LOVE

Scritto dail 3 Agosto 2020

Disco Hit Rsc da Lunedì 03 Agosto 2020.

L’amore è un duello. Stallo messicano: l’uno fronte all’altro, un piano americano alternato, fino al dettaglio delle pistole, degli occhi, e la colonna sonora la state già immaginando. Sembra di sentire sulle proprie labbra quell’appiccicaticcio di un bicchiere di whisky finito direttamente sulla capsula del microfono dell’artista americana, fino ad intridere le note di The One That You Love.

Si parla di alchimie amorose, neanche a dirlo!

The One That You Love è il ritorno di LP.

Un brano inciso – neanche a farlo apposta – presso l’Hotel El Ganzo, San José del Cabo, Messico, sotto la sapiente produzione di Mike Del Rio. Si ricrea così il sodalizio artistico tra la cantautrice e il produttore newyorkese, che insieme fecero scintille con Lost on You.

Il ritornello ossessivo di questa sofferta ballad trasudante west coast, è una domanda che non pretende soluzioni. Perché se due onde non si muovono in sintonia sarà il maremoto. Se due orologi non sono sincronizzati non ci sarà mai l’incastro. Se io amo te ma non c’è reciprocità soffriremo in due, e io certamente più di te.

Una chitarra alla Marc Ribot, la batteria incalza sui quarti come fossero colpi di pistola: così si apre il sipario di The One That You Love. E’ il preambolo all’ingresso di LP, la voce affilata e tagliente come sempre, talmente potente da non aver bisogno d’altro che di una chitarra acustica. E poi il brano esplode, con quella atmosfera da saloon spaghetti western.

La collaborazione tra LP e Del Rio colpisce il bersaglio al centro ancora una volta.

Chi sparerà per primo (chi vince in amore)? Chi sarà colpito al cuore con un’esplosione dalla eco infinita (chi è l’anello più debole della coppia)? In lontananza sembra quasi di sentirlo il nitrito del cavallo che si sovrappone allo sparo.

The One That You Love ha esattamente le sonorità di una sequenza alla Sergio Leone, o forse è solo il rumore secco del bicchiere che ricade sul bancone o il fruscio del dorso di una mano per asciugare le labbra dopo l’ennesimo whisky.

Nel duello probabilmente non si vince e non si perde, e lo stallo rimane perpetuo.

“The One That You Love” canta ossessivamente LP, consapevole del fatto che una risposta non ci sarà mai.

Così come non ci sarà mai un vero vincitore nel gioco dell’amore.